curiosità

Cosa succede al sangue donato?

Le donazioni di sangue salvano la vita a persone con diverse necessità cliniche; ma cosa succede al sangue da quando è raccolto a quando è trasfuso? Scopri le tappe.

STEP 1

La donazione

Il sangue viene prelevato ed etichettato in ambiente sanitario, rispettando criteri di sicurezza e tracciabilità. Insieme alla donazione, vengono prelevate alcune provette destinate agli esami di laboratorio prescritti dalla legge.

STEP 2

Analisi e test

Al fine di garantire elevati livelli di qualità e sicurezza del sangue e per tutelare la salute sia del donatore, sia dei pazienti, ad ogni donazione il sangue prelevato viene sottoposto all’esame emocromocitometrico completo e agli esami per la qualificazione biologica (es. Epatite B-C, HIV, Sifilide, ecc.)

In occasione della prima donazione vengono inoltre eseguiti i seguenti esami per la determinazione del gruppo sanguigno: Fenotipo ABO, Rh completo, Antigene Kell, Antigene Cellano e ricerca degli anticorpi irregolari anti-eritrocitari.

STEP 3

La distribuzione

Le sacche di sangue sono inviate al Centro Trasfusionale di competenza per ogni specifico territorio, dove si procederà alle fasi di lavorazioni.

STEP 4

La lavorazione

Il sangue intero viene separato tramite centrifugazione in modo da essere conservato e utilizzato in maniera efficace. Dal sangue intero si ricavano unità di globuli rossi, plasma e piastrine. Anche le donazioni di solo plasma possono essere a loro volta lavorate per essere scomposte in altri emocomponenti, ad esempio il crioprecipitato, agente coagulante utilizzato per controllare il rischio di emorragie. Ogni componente viene quindi confezionato in sacche da trasfusione.

STEP 5

La conservazione

Le donazioni idonee vengono etichettate e messe in stoccaggio. Ogni emocomponente deve essere conservato in maniera specifica:

  • I globuli rossi sono conservati per 42 giorni a 6°C
  • Le piastrine sono conservate in agitatori per un massimo di 5 giorni
  • Plasma viene inviato alle ditte farmaceutiche per la produzione di farmaci plasma derivati o congelato per l’utilizzo clinico da utilizzarsi entro un anno.
STEP 6

La trasfusione

ll sangue viene trasfuso per molte ragioni, non solo durante operazioni chirurgiche di grave entità. Ad esempio, pazienti che soffrono di anemia possono ricevere trasfusioni per aumentarne i livelli, migliorando anche la quantità di ossigeno nel sangue. Le trasfusioni di piastrine possono essere effettuate su pazienti che si sono sottoposti a chemioterapia o in casi carenza di piastrine su base autoimmune. Il plasma viene trasfuso a pazienti ustioni estese. I farmaci plasma derivati sono fondamentali per la produzione di albumina da utilizzare nei soggetti con danno epatico o insufficienza renale e delle immunoglobuline Il trattamento sostitutivo con immunoglobuline è la terapia standard per i deficit primitivi di anticorpi (PAD) ed ha lo scopo di sostituire gli anticorpi mancanti e quindi prevenire il verificarsi di infezioni.

informazioni

Come donare?

SCOPRI DI PIÙ